Nizza: il mare in città

Nizza è la quinta città francese per numero di abitanti. E il suo aeroporto internazionale è il secondo di Francia dopo Charles de Gaulle. Con queste premesse ci si può aspettare un mare degno di questo nome? La risposta è… SI!

Proprio il mare è stato la cosa che mi ha colpito di più, quando per la prima volta sono arrivata a Nizza nel 2001. Alloggiavamo a Cannes e volevamo cenare a Nizza. Quando arrivammo a Nizza era l’ora del tramonto e, pur non vedendo le sfumature di blu del mare durante il giorno, sono rimasta a bocca aperta vedendo la maestosa Promenade des Anglais: circa 7 km di passeggiata sul confine tra città e spiaggia. La Baie des Anges mi aveva affascinato al primo colpo. Bisognava ritornare di giorno.
La mattina successiva partiamo, quindi, alla volta di Nizza. Per la seconda volta in due giorni sono rimasta a bocca aperta!

P1040069P1040067

P220809_18.36_[01]

Non so voi, ma io non credevo che una città con più di 300.000 abitanti potesse avere un mare con questi colori!
Il merito è dei “galet”, i ciottoli che formano la spiaggia. Certo, non si può dire che siamo comodi e che favoriscano il relax assoluto, ma negli anni ho imparato ad apprezzarli 😉

Il mare a Nizza è spesso mosso, la sabbia sarebbe spostata dalle onde, e il colore del mare non potrebbe essere lo stesso. Un altro vantaggio è che non si torna a casa o in hotel con costume e asciugamano appesantiti da chili e chili di sabbia… L’importante è essere preparati!

Per questo ho pensato di scrivere alcuni consigli utili per affrontare una vacanza al mare a Nizza.

Lungo tutta la Promenade des Anglais si alternano spiagge pubbliche con docce, alcune anche con bagnini e punto di pronto soccorso,  e spiagge private a pagamento.
Se scegliete una delle spiagge pubbliche, attrezzatevi con una stuoina di gomma (tipo i materassini da palestra o da yoga) da mettere sotto il telo mare.

Prima di stendere il tappetino appiattite i sassi con i piedi e spostate quelli con forme strane… così il fondo sarà uniforme e riuscirete anche ad addormentarvi… garantito 😉

Lo svantaggio dei ciottoli in spiaggia è che anche passeggiare diventa difficoltoso, per chi non è abituato. Ma c’è un modo per risolvere anche questo problema: basta usare le scarpette da scoglio (o quelle da acquagym) così eviterete di spostarvi con le infradito per andare a fare il bagno, lasciandole in riva al mare con il rischio che un’onda ve le porti via…

Annunci

2 thoughts on “Nizza: il mare in città

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: