Timanfaya, la montagna di fuoco

Appena messo il naso fuori dall’aeroporto di Lanzarote ci si rende subito conto che lava e i vulcani saranno i compagni di viaggio per tutto il soggiorno.

Moltissimi dei must-see di Lanzarote routano sono legati a doppio filo con i vulcani: Jameos de Agua, Cueva de los Verdes, Fondazione César Manrique e ovviamente il Parco Nazionale del Timanfaya, la montagna del fuoco.

L’ultima eruzione del Timanfaya risale al 1854, oggi il vulcano è ancora attivo ma dormiente e per questo è possibile visitare il parco e scoprire tutti i segreti della Montana de Fuego.

Parco Nazionale Timanfaya

Secondo me il momento migliore per visitare il parco è la mattina. l’ideale è arrivare al cancello del parco verso le 10 per evitare le orde delle escursioni organizzate.

Appena scesi dalla macchina i gentilissimi e efficientissimi addetti del parco ci indirizzano verso gli autobus del parco che effettuano il percorso della Ruta de los Volcanes: un itinerario di 14 km tra crateri, rocce, bocche effusive, caverne.pianure, spuntoni e formazioni laviche. Il percorso della Ruta è stato realizzato da Jesùs Soto sotto la direzione del maestro César Manrique e a causa dell’estrema fragilità dell’ambiente non si può percorrere l’itinerario se non con gli autobus del parco.

Timanfaya

Crateri

Parco Timanfaya

Uno volta terminata la Ruta de los Volcanes si può assistere a delle dimostrazioni sull’effettiva attività del vulcano. Gli addetti appoggiano dei rami secchi in una buca nel terreno e dopo pochi secondi i rami prendono fuoco, oppure versando dell’acqua fredda in alcuni tubi di metallo infilati nel terreno riproducono l’effetto dei geyser.

Fuoco Timanfaya pizap.com13728013563883

Un altro dei motivi per arrivare al parco al mattino è poter pranzare al ristorante El Diablo. Questo ristorante è stato costruito proprio in mezzo ai vari crateri e permette di pranzare davanti a un panorama unico! Ma la caratteristica più unica e originale del Diablo è il metodo di cottura dei cibi. Tutto ciò che è presente nel menù è cucinato esclusivamente con il calore del vulcano. Su enormi griglie appoggiate sopra dei pozzi che scendono in profondità vengono cucinati pollo, maiale, manzo… il tutto cotto in uno dei modi più naturali che conosca!

Ristorante El Diablo

Informazioni pratiche:

Ingresso: 9€ oppure biglietto cumulativo dei Centri di Arte, Cultura e Turismo
Orario inverno: 09:00 – 17:45
Orario estate: 09:00 – 19:00
Orario ristorante El Diablo: 12:00-14:00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: