La mia prima besciamella

P: “Sabato sera ti va se andiamo a cena da C. e I.?”
V: “Certo!”
P: “Magari portiamo qualcosa… un antipasto?”
V: “Si perché no! bell’idea! Quanti siamo?”
P: “Mah… hanno invitato tutta la squadra (di basket)…. direi una ventina”
V: :O

Così ho iniziato a pensare a cosa portare… L’ideale in questi casi è sempre qualcosa da preparare prima, facilmente trasportabile e da scaldare e questa volta che riuscisse a soddisfare venti bocche fameliche… 😉
La scorsa estate durante gli Europei di calcio mi sono guadagnata il soprannome di Regina delle torte salate dovevo mantenere il titolo!

Ho trovato su Giallozafferano.it diverse ricette e alla fine ne ho scelte due: strudel di verdure e crostata salata con crema di gruviera e radicchio

La ricetta della crostata salata mi è sembrata subito molto semplice e golosa. Preparo gli ingredienti e inizio la preparazione:

Groviera 250 gr, Radicchio rosso 300 gr, Burro 90 gr, Latte 700 ml, Farina tipo 00, 100 gr, Vino bianco 30 gr, Noce moscata q.b., Pepe e Sale q.b.

Per prima cosa devo far scaldare il latte con la noce moscata in una pentola e far sciogliere una parte del burro in un pentolino a fuoco bassissimo, quando il burro è sciolto aggiungere la farina a pioggia continuando a mescolare facendo attenzione a non creare grumi… Mi viene da pensare “che strano… sembra la preparazione del roux e della besciamella… ma non può essere besciamella… ci sarebbe scritto…” così continuo.
quando il latte e caldo unisco il roux (i miei dubbi iniziano a diventare meno dubbi ;)) e mescolo per riportare il tutto a ebollizione, intanto il composto prende sempre più la consistenza della besciamella.
Dopo qualche minuto assaggio e mi rendo conto che è veramente besciamella! Ho fatto la mia prima besciamella! E mi è venuta anche bene! Liscia, densa, senza grumi, saporita… non mi sembra possibile! 🙂
Mi riprendo dallo stato di estasi e continuo la preparazione. Aggiungo alla besciamella il gruviera grattugiato e continuo a mescolare fino a che si scioglie completamente e diventa una crema al formaggio. Nel frattempo faccio cuocere il radicchio tagliato alla julienne in una padella con un po’ di burro e il vino bianco. Quando il vino e l’acqua del radicchio sono asciugati unisco il radicchio alla crema di gruviera e il ripieno è pronto!

Generalmente compro la pasta brisé già fatta (è buona, veloce e soprattutto stesa alla perfezione!), la stendo in una teglia e la riempio con la crema di formaggio e radicchio. Metto a cuocere in forno statico riscaldato a 180° per 40 minuti.

Crostata salata con crema di gruviera e radicchio

Dopo qualche giorno scopro che la besciamella è stata protagonista di una puntata di Masterchef e Gud l’ha raccontato con la sua simpatia e bravura.

besciamella ricetta a fumettiQuesto è solo l’inizio, volete sapere come finisce la ricetta? Cliccate per scoprire la verità sulla besciamella!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: